affiliazione fick

E’ la Polisportiva Milanese, club da tempo attivo in molte discipline sportive paralimpiche, la prima società ufficialmente affiliata alla Fick come società di paracanoa. Una affiliazione resa possibile dal protocollo d’intesa recentemente siglato tra federcanoa e Comitato Italiano Paralimpico che assegna alla Fick la gestione sportiva, amministrativa e organizzativa della canoa anche in ambito paralimpico.

‘’E’ dal 1979 – spiega il presidente del club milanese Antonio Marangoni – che portiamo avanti la nostra attività a favore degli sportivi affetti da disabilità sia fisica sia intellettiva che vogliono praticare sport. Prima nella Fisa, poi nella Fisd, quindi nel Cip. Abbiamo sezioni che si occupano degli sport più diffusi, dal nuoto all’atletica, alla scherma e che negli anni sono anche riuscite a portare i loro rappresentanti a risultati di livello mondiale e olimpico. Ernesto Giussani nel nuoto a Seul, Carlo Loa per la scherma in carrozzina, Graziella Sala, olimpionica di nuoto a Barcellona, tanto per fare alcuni dei tanti nomi’’. ‘’Alla canoa – prosegue Marangoni – abbiamo cominciato a dedicarci dal 2000 e l’abbiamo potuto fare soprattutto per la collaborazione che ci ha sempre fornito l’Idroscalo Club dove possiamo svolgere i nostri allenamenti e partecipare alla manifestazioni sicuri di avere le attrezzature che ci occorrono. Il fatto di risultare ora come primo club di paracanoa affiliato alla Fick è sicuramente un primato che ci fa molto piacere e che cercheremo di onorare intensificando la nostra attività anche con quelle iniziative promozionali che intendono portare verso lo sport in generale e la canoa in particolare persone affette da disabilità. Ricordo però che mentre la nostra è una società che si dedica in esclusiva agli atleti paralimpici, nell’ambito della Fick esistono già numerosi club che affiancano alla preparazione di atleti normodotati anche quella dei disabili’’.

‘’Gli obbiettivi – conclude il presidente della Polisportiva – sono ovviamente quelli di qualificare il maggior numero di nostri atleti per gli appuntamenti classici come i mondiali e le Olimpiadi. E devo dire che i risultati non ci fanno sfigurare rispetto alle altre discipline che seguiamo. Ricordo, ad esempio, le vittorie conquistate da Ciro Ardito ai mondiali di Dartmouth nel 2009 e da Paolo Bressi a quelli di Poznan dell’anno passato’’.

 

http://www.federcanoa.it/index.php?option=com_content&view=article&id=527:paracanoa-polisportiva-milanese-primo-club-affiliato-alla-fick&catid=87:news&Itemid=76

reatech

http://www.reatechitalia.it/reatech-italia-scopri-le-soluzioni-vivere-meglio
L’appuntamento per le persone con disabilità e le loro famiglie, alla ricerca di soluzioni per una migliore qualità della vita, è a Reatech Italia dal 24 al 27 maggio prossimi. L’evento, organizzato nei padiglioni di Fiera Milano, propone un format fortemente innovativo che pone al centro dell’attenzione il disabile come persona, mettendo da parte l’approccio sanitario e superando la dicotomia “normodotati-disabili”.

Campionati italiani invernali FINP Busto Arsizio

Torniamo dalla manifestazione con un po’ di medaglie e foto,

complimenti ai nostri atleti: Ariola, Francesco, Marcello

Domencia 09 ottobre 2011, 1° meeting nazionale di calcio balilla, Brescello

Domencia 09 ottobre 2011, a Brescello, si è svolto il 1° meeting nazionale di calcio balilla.
Da un’idea di Francesco Bonanno, Fabio Cassanelli e Roberto Falchero, organizzato in collaborazione con La Calcio Balilla Sport e con i patrocini del Comitato Italiano Paralimpico e della Fondazione 7 Novembre, ha visto la partecipazione di diversi atleti di caratura internazionale e dei nostri portacolori Gerardo Guerra, Emanuele Cattani, Paolo Bresso, Vittorio Abete.
La manifestazione è stata organizzata in modo davvero ottimo e l’ospitalità ricevuta ha toccato punti d’eccellenza. Ospitati nel Hotel Don Camillo, struttura funzionale e senza barriere architettoniche per i diversamente abili, l’organizzazione ha provveduto anche alla cena del sabato sera a base di cucina tipica, davvero squisita.

Entrando nel merito dell’evento sportivo, alla fine del meeting, i risultati sono stati questi:
Cat. Femminile
1) Fenocchio Francesca
2) Di Pierro Elisa
3) Rossi Alessandra
Cat. Doppio
1) Cassanelli Fabio/Bandera Pierangelo
2) Pardo Rosario/Petrella Fabiano
3) Pirali Fulvio/Chiappini Emanuele
e Guizzardi Cristian/Marsigliano Vito
Cat. Assoluto
1) Cassanelli Fabio
2) Pardo Rosario
3) Petrella Fabiano
e Bandera Pierangelo

I nostri atleti, Guerra – Cattani e Bresso – Abete, si sono difesi molto bene considerando che era la loro prima esperienza: la prima coppia formata da Gerry ed Emanuele ha totalizzato 1 solo punto nella fase a gironi all’italiana, frutto di un pareggio e di 4 sconfitte e non si è qualificata per la parte finale; la coppia Paolino e Vittorio hanno totalizzato 6 punti, frutto di 2 vittorie e 3 sconfitte (fra cui la prima partita contro la coppia risultata poi vincitrice del meeting) ed è passata alla fase finale dove è stata eliminata agli ottavi perdendo entrambe le partire 6-3 e 6-4, lottando tenacemente su ogni pallina e dimostrando, man mano, un affiatamento crescente che lascia ben sperare per il futuro.

Ci preme sottolineare la splendida organizzazione e ringraziare tutti per questa stupenda manifestazione che rimarrà negli annali per l’efficienza, l’ospitalità, il livello e la qualità dei partecipanti, e per lo spirito e l’aria che si respirava.

Di seguito il link su cui è possibile trovare ulteriori informazioni:
http://www.paralympic-table-soccer.org/

Nelle foto i 4 atleti della Polisportiva (Cattani – Bresso – Abete – Guerra)

Vittorio Abete