RINASCITA, RIAVVIO, RIPARTENZA, RITORNO,

sono le frequenti parole che ci hanno accompagnato dallo scorso febbraio e che in sintesi esprimevano più del desiderio la speranza di un rapido ritorno alla normalità. Oggi alla vigilia di quanto un anno fa è tragicamente tutto iniziato,          ci ritroviamo a commentare e sperare nell’inizio della fine dell’emergenza sanitaria che tutti ha duramente colpito.

Non parliamo di Rinascita e di Riavvio o Ripartenza nemmeno di Ritorno, non ci siamo mai fermati né allontanati, noi presi nello sforzo quotidiano di trovare risorse, senza dimenticare l’assiduo e costante impegno dei Volontari nel compattare il nostro gruppo, il comune sforzo ha consentito all’associazione di avviare, pur con interruzioni imposte dai vari DPCM, il nuovo anno sociale.

Oggi, tuttavia quando ancora l’immediato futuro appare sfumato e confuso, insieme dobbiamo prenderci per mano e guardare alle sorti della nostra cara associazione, analizzare il presente e uniti programmarci per i giorni che verranno.

RILANCIO è la parola giusta ed essenziale capace di accogliere in sé: la Volontà più della voglia di riprendere ruoli e spazi che ci erano abituali.

Ma, Rilancio e Volontà non possono prescindere dal Rinnovamento.

Un principio più volte espresso ed auspicato in sede di assemblea, necessario e vitale in ogni associazione, senza il quale: l’abitudine, il dare tutto per scontato, non può che portare a rilassamento, scadimento ed abbandono.

Questo è il nostro momento, ci attende il rinnovo delle Cariche Sociali. Dobbiamo pensare ed eleggere un nuovo direttivo che guidi l’associazione per i prossimi quattro anni che ne garantisca prospettive, certezze e solidità.

Con questa nostra comunicazione apriamo la fase di presentazione delle candidature che si concluderà il 10 marzo c.a. successivamente alla nomina del Comitato Elettorale sarà stabilità modalità e data della conclusiva fase elettorale che porterà al rinnovo delle cariche sociali.

POLISPORTIVA MILANESE

Sostienici

“DATEMI UNA LEVA E SOLLEVERO’ IL MONDO”

La Polisportiva Milanese dal 1979 è

SPORT PER TUTTI

Dateci un piccolo aiuto e doneremo più forza ai Volontari che quotidianamente contribuiscono al benessere psicofisico dei tanti atleti che nell’associazione ripongono le loro intime attese

Polisportiva Milanese 1979 Sport Disabili ONLUS

BANCA INTESA SANPAOLO

Codice Iban IT54 O030 6909 6061 0000 0124 440

MODENA – 20 21 NOVEMBRE 2021

COPPA ITALIA DI WELCHAIRUGBY

Confermare il secondo posto in campionato, raggiungendo la Finale di Coppa Italia era il nostro obbiettivo.

Per il Momento la superiorità del Gruppo Patavino, anche per la più lunga ed esperta militanza nella disciplina, non consente a noi come ad altri, miglior prestazione del secondo posto in classifica generale.

Sabato ore 17,00 – Inizia il confronto di semifinale, incontriamo ancora una volta I MASTINI CANGRANDI di Verona.

La nostra partenza non è certo quella che si voleva, i nostri avversari prendono subito un vantaggio importante; recuperiamo e chiudiamo il primo tempo sotto di una sola meta. Va meglio nel secondo e terzo tempo, dove il recupero si fa concreto e chiudiamo rispettivamente con tre mete di vantaggio nel secondo e sei nel terzo.

Sembra fatta, basta amministrare il vantaggio e la finale è conquistata, ma il quarto tempo complice un calo di concentrazione più che fisico, vede il recupero dei Veronesi che chiuderanno tempo e partita con una sola, ma sufficiente meta di vantaggio, conquistando così meritatamente la finale.

Domenica: come pronosticato Padova Rugby vince la Finale e conquista la Coppa Italia, mentre la nostra squadra si colloca quarta dopo la partita disputata contro H81 Vicenza. Finalina per il terzo posto, forse meno sentita ma di certo condizionata e penalizzata da un regolamento che consente abbattimenti di punteggi nella classificazione atleta, del tutto fuori luogo, tali da consentire indebiti vantaggi.

Uno svantaggio che abbiamo subito e tradotto in esempio comprensibile a tutti, è come avessimo giocato in quattro contro cinque.

Ora che la stagione sportiva ufficiale è arrivata alla sua conclusione, possiamo denunciare queste storture e chiederemo una giusta e d equilibrata revisione del regolamento, una nuova riclassificazione di tutti gli atleti. Questo in linea coi presupposti di questa disciplina rivolta e riservata essenzialmente ad atleti Tetra , e che non può essere inficiata da partecipazioni estranee o da criteri di attribuzione di classificazione, che non presentano omogeneità di giudizio, a scapito di atleti con minori e documentate capacità fisiche residue.

Passiamo oltre a cose liete

Sabato sera, abbiamo colto l’occasione per dare quel giusto riconoscimento che un nostro atleta ha meritato.

Momento atteso, che avrebbe dovuto essere celebrato, come consuetudine in questi casi. Nel corso della nostra tradizionale Festa di Natale 2020 “La Polisportiva Sotto L’Albero”. Il Covid non ce l’ha consentito e nemmeno lo farà quest’anno.

Allora quale migliore occasione di sabato sera con tutta la squadra riunita e presente.

PAOLO SESSA

Autentico Ambasciatore del WelchairRugby

per i suoi meriti nella promozione e ricerca di risorse utili ed indispensabili allo sviluppo del Rugby in Carrozzina,

riceve dal

Tecnico e Allenatore Antonio Pastore

La Medaglia della Polisportiva Milanese:

PER IL MERITO SPORTIVO