Rugby in carrozzina

PROGETTO RUGBY MILANO

Il rugby in carrozzina è uno sport di squadra in cui competono persone sia di sesso maschile che femminile. É rivolto a persone con disabilità agli arti superiori ed inferiori: la maggior parte dei giocatori sono tetraplegici per una lesione del midollo spinale, ma sono incluse anche persone con distrofia muscolare, triamputazioni, poliomelitici e altre condizioni neurologiche.

Ai giocatori viene assegnata classificazione in base al livello di disabilità.

Si gioca con una palla rotonda e leggera, come quella da volley, e l’obbiettivo è quello di portarla oltre la linea di goal degli avversari.

Per ulteriori informazioni e contatti rivolgersi alla Segreteria della Polisportiva

email segreteria@polisportivamilanese.org

oppure

Nicolo’ 3495013872

Claudia 3381985872

Stiamo cercando nuovi componenti (giocatori e staff) per la nostra squadra!

1. Descrizione del progetto

Aiutare la squadra “Rugby Milano” della ASD Polisportiva Milanese ad acquistare carrozzine ad uso sportivo in modo da permettere ad un maggior numero di atleti di poter praticare il rugby in carrozzina.

2.  Beneficiari del progetto

La Polisportiva Milanese vuole avvicinare a questo sport persone con disabilità motoria (tetraplegici, tri-amputati, poliomielitici, distrofia muscolare, dismielia..) della città di Milano per favorirne l’aggregazione sociale ed in particolare per:
aumentare l’autonomia degli atleti: appartenere ad una squadra permette un continuo confronto tra gli atleti nella continua ricerca del proprio limite e prepararli al superamento dei disagi materiali e psicologici;
migliorare l’abilità fisica personale incrementando così la mobilità e il trofismo di alcuni muscoli;
aumentare il sollievo economico e fisico delle famiglie in quanto risulta che chi pratica sport permette un notevole risparmio sui costi assistenziali, rispetto a chi rimane isolato tra le mura domestiche

Numero totale di beneficiari: 10 persone
Gli atleti che praticano questa disciplina, in Italia, sono ancora molto pochi e per diffondere il rugby in carrozzina è anche necessario cercare nuovi volontari, disposti a ricoprire vari ruoli quali quelli di tecnico, arbitro e staff assistenziale, tutte figure di fondamentale importanza per consentire lo svolgimento di allenamenti, partite e tornei.
Questo Progetto coinvolge persone di sesso maschile e femminile senza limiti di età

3. Finalità del progetto e i suoi obiettivi

L’obbiettivo è acquistare nuove carrozzine per aumentare il “parco mezzi” dell’associazione e dare modo ad un maggior numero di atleti di potersi allenare.
Ogni atleta necessita, per gli allenamenti e le gare, di una speciale carrozzina (ne esistono di 2 tipi, da “Attacco” e da “Difesa”), atta a resistere agli scontri tra i giocatori e a garantire la loro protezione da lesioni fisiche.

carrozzine da attacco e difesa

carrozzine da attacco e difesa

Le carrozzine sono personalizzate perché realizzate in base alla corporatura e alla disabilità di ogni singolo atleta. La dotazione standard di una carrozzina è di 2 ruote ma è indispensabile l’acquisto di una terza ruota da utilizzare come ruota di scorta in caso di forature/rotture. Inoltre, per garantire l’incolumità dell’atleta, sono necessarie delle cinghie di contenimento a livello del bacino, del tronco e delle gambe.
Considerato l’alto costo dell’attrezzatura e l’impossibilità di obbligare gli atleti esordienti all’acquisto della loro carrozzina, siamo a conoscenza che sul mercato estero è possibile trovare carrozzine di seconda mano dismesse da altri atleti.

Ogni atleta necessita anche di una precisa dotazione di materiale e abbigliamento da utilizzare durante gli allenamenti e le gare. Parte di questo è personale e non riutilizzabile in quanto soggetto ad usura mentre altro viene messo a disposizione di tutti da parte della società sportiva.
Tutto ciò rende questo sport parecchio oneroso sia per gli atleti che per l’associazione.

Se avremo un contributo da parte vostra per l’acquisto di carrozzine, queste rimarranno di proprietà della società e faremo in modo che possano essere messe a disposizione di tutti (vecchi e nuovi atleti) rendendo “accessibile” questo sport a coloro che non ne hanno le possibilità finanziarie. Potranno anche essere utilizzate nelle giornata promozionali, facendo provare così anche i “normodotati” l’ebrezza degli scontri e la bellezza di questo sport. Mediamente il costo di una carrozzina nuova e completa di accessori varia dai 4000 ai 5000 euro. Per approcciare questo sport e cominciare a fare pratica vorremmo orientare le nostre scelte sul mercato dell’usato, nel quale i costi calano notevolmente (dai 1000 ai 2000 euro a carrozzina). Questo ci consentirebbe di dare una carrozzina ad uso esclusivo ad ogni atleta affinchè possa trovare la piena resa atletico/sportiva.


MANIFESTO RUGBY

I commenti sono chiusi